Il curriculum vitae

il curriculum vitae

Tra i primi passi da affrontare nella ricerca di un'occupazione vi è la stesura del nostro Curriculum Vitae, cioè una sintesi e una valorizzazione della nostra storia formativa e professionale, nonché una fotografia dello sviluppo delle nostre competenze.


Che cos’è?

E' il nostro biglietto da visita per il mondo del lavoro, la nostra carta di identità come candidati; costituisce uno strumento basilare e discriminante per poter passare alle tappe successive della selezione, che saranno costituite da: questionari, test, colloqui, discussioni di gruppo.
Ci permette di evidenziare i nostri punti di forza nei confronti del mondo del lavoro. Inoltre è utile per noi stessi, in quanto ci permette di riavvolgere la pellicola del film della nostra vita professionale, diventando così momento di verifica e punto di partenza per nuovi obiettivi e ambizioni.

Stesura di un curriculum

Nella stesura di un buon Curriculum Vitae poniamo particolare attenzione:

ai contenuti

  • Scriviamo in maniera sintetica ma esauriente, elencando in ordine cronologico le esperienze avute e cerchiamo di essere dettagliati, ma senza cadere nella pignoleria.
  • Offriamo un'immagine positiva di noi stessi, poiché ogni esperienza fatta, anche se considerata negativa, fa sempre parte del patrimonio personale.
  • Evitiamo di appesantire il nostro C.V. con informazioni inutili: hobby apparentemente non "mirati" ai destinatari, letture personali non significative, referenze non richieste, descrizione dettagliata del nostro aspetto fisico, etc.

alla forma

  • Il curriculum dovrebbe essere succinto ma non striminzito, composto di una o due pagine. E' preferibile una forma descrittiva: il C.V. è una breve relazione su noi stessi.
  • E' importante che ne risulti uno scritto scorrevole e leggibile agevolmente: ricordiamo che i selezionatori di solito hanno poco tempo e tanti C.V. da valutare!
  • Organizziamolo in "blocchi concettuali" che tocchino punti quali: dati anagrafici, percorso formativo, esperienze lavorative, interessi, etc.. ed eliminiamo tutti i connotati "valutativi" cercando però allo stesso tempo di mantenere quel tantino di "personalità", che lo renda più propriamente nostro.
  • E' inoltre importante "personalizzare" il tutto in funzione dell'obiettivo, ad esempio dando qualche segnale di motivazione specifica nei confronti del destinatario: azienda, ruolo, area, etc.
Cerchiamo infine di curare il livello grafico scrivendo il C.V. al computer, rendendolo ordinato e piacevole a vedersi, facendo attenzione agli errori di qualsiasi tipo, senza utilizzare elementi eccentrici nella scrittura e nei colori.

 

Scuola
Formazione
Lavoro
Scuola Media Inferiore
Scuola Media Superiore
Formazione Professionale
Richieste di Lavoro con
Aggiornamento Quotidiano
Centri per l'impiego
Servizi alle Imprese
Servizi per l'Impiego
Spazio Comuni
Servizio collocamento Disabili
F.A.Q.
Documenti
Bandi
Collegamenti
Scrivici